Crea sito

PASQUA IN BULGARIA

coniglietti di pasquaCome ogni altra ricorrenza nel calendario, anche la festività religiosa della Pasqua nasconde un evento temporale ricorrente ogni anno. Nel caso della Pasqua non bisogna scavare a fondo per scoprirlo, nonostante questa celebrazione possa ricondursi agli albori dell’umanità.

bulgaria pasquaPasqua è un termine d’origine ebraica in rapporto con il verbo pāsaḥ che significa “passare oltre”, riconducibile all’uscita dall’Egitto degli ebrei condotti da Mosè e celebrazione del loro passaggio dalla schiavitù alla libertà. Ma le simbologie che costellano la Pasqua, conducono ad un diverso passaggio, quello dall’inverno alla primavera suggellato dalla luna. La simbologia in questione è quella dell’uovo: l’uovo di Pasqua. L’uovo colorato e distribuito dai coniglietti pasquali nelle culture nord-europee e loro affini così come l’uovo sodo benedetto in chiesa il giorno di Pasqua e consumato nella tradizionale scampagnata fuori porta del lunedì seguente: la “Pasquetta”. Il più commerciale uovo di cioccolato con sorpresa per bambini e adulti. La luna e il passaggio alla primavera vanno di pari passo con la Pasqua, che cade ogni anno la domenica successiva al primo plenilunio (luna piena) dopo l’equinozio primaverile. Nel video qui sotto trovate una semplice ricetta per colorare in modo naturale le uova sode, che potrete anche mangiare.

Ma come ho promesso nel titolo, lasciamo il significato della Pasqua e spostiamoci in Bulgaria per conoscerne le tradizioni. In Bulgaria la Pasqua cade secondo il rito cristiano ortodosso una settimana dopo quella cattolica. Durante il mio viaggio a piedi da Bergamo all’Iran attraversai la Bulgaria attorno al periodo pasquale. Tra Bjala e Veliko T’rnovo ebbi perciò modo di conoscere alcune tradizioni legate a questa importante ricorrenza. Nella mezzanotte precedente la domenica pasquale, una processione illuminata da vivaci fiammelle luccicanti da infinite candele serpeggia attorno alla chiesa. Al termine della processione vengono benedette le uova sode, colorate di rosso per l’occasione. L’uovo è il simbolo della vita, la nuova vita che si genera in natura con l’arrivo della primavera. La vita che verrà assicurata anche all’uomo dai nuovi e abbondanti frutti della bella stagione.

Uova di PasquaTra le tradizioni pasquali vi è anche un gioco (non esclusivo della tradizione bulgara). Considerato che quest’anno siamo costretti dalle scelte di chi ci governa a stare in casa a causa del Coronavirus, vi regalo di seguito le regole del gioco, estratte dal mio libro Torniamo a giocare. La tradizione vuole che il vincitore godrà di lunga vita. Buon divertimento!gioco di pasqua

Pubblicato da Marino Curnis

MARINO CURNIS nasce a Bergamo il 07 maggio 1973. Oltre dodicimila chilometri nelle gambe (il Sentiero delle Orobie; la Via Mercatorum; il Cammino di Santiago; Eurasia Pedibus Calcantibus, da Bergamo all’Iran; il Circuito dell’Annapurna in Nepal; Leonardo 1516, da Roma ad Amboise; la Via Appia antica da Roma a Brindisi e oltre al Finis Terrae pugliese) ed i suoi molteplici interessi (musica, poesia, scrittura, viaggio, pittura, fotografia, lingue...) continuano a spronare Marino alla curiosità. La curiosità insinua il dubbio e sprona a conoscere. Istiga l'esperienza. E l’esperienza si fa scrittura...